I fiori per il prossimo anno

tricyrtis-formosanaContinuo a parlare di cose nuove e diverse, e invece ho qualche arretrato in sospeso. Per esempio, le piante che si sono viste alle mostre di giardinaggio autunnali. A chi sembra che sia sempre la solita minestra, faccio presente che invece i tormentoni cambiano e strada facendo qualcosa si impara. Sino a tre anni fa i Tricyrtis erano una chicca per conoscitori. La volta in cui li ho nominati a voce alta, vedendoli finalmente dal vivo, recisi, in una composizione nello stand di Anna Peyron, sua figlia Saskia voleva quasi abbracciarmi: ero la prima che li riconosceva o forse li notava. Adesso ci sono Tricyrtis in tutte le collezioni. Questo non vuol dire che si vendano e che la gente, portandoli a casa, sappia valorizzarli. In ogni caso adesso a  nessuno può sfuggire che anche in questo modo si fa fiorire l’autunno.
gentiana-scabragentiana-gruppo-septemfidaTormentone vero dell’anno sono le genziane d’autunno. Tante Gentiana scabra e G. septemfida che mi mandano in sollucchero con il loro blu, il mio colore preferito insieme al bianco. Ma che allo stesso tempo mi fanno temere sul galoppante avanzamento del consumismo floricolo. Non credo siano molti, quelli che poi riescono a coltivare genziane a casa loro. Io ci ho provato due o tre volte qualche anno fa e onestamente adesso trovo saggio rinunciare, andando in primavera nei prati attorno a casa per godermi il blu sfolgorante di G. kochiana.
salvia-guaranitica-blue-enigmaradbosia-longitubaC’è del blu vivo anche in un altro tormentone del momento, le salvie. Ho visto una Salvia guaranitica ‘Blue Enigma’ che già mi piace per il nome (vagamente jazzistico), figurarsi per il colore. Blu lilla molto gradevole anche una certa Radbosia longituba vista da Priola a Masino. Mi riprometto di approfondire: ne sapeva poco anche il produttore perché era la prima volta che la presentava. E più o meno dello stesso bluette tendente al lilla anche i fiori di tanti rosmarini del vivaio il Bolfone. Sono stata nelle Langhe da Fiorella domenica scorsa: lei è un personaggio, le sue quaranta varietà di rosmarino uno spettacolo, i suoi campi di lavanda qualcosa simile a tirar su una nave attraverso le montagne dei tropici come in un film di Herzog.
rosa-astronomia-meillandDei fiori visti in stagione ricordo persino una rosa, benché la regina dei fiori non sia in cima ai miei pensieri. Si chiama Rosa ‘Astronomia’ ed è una nuova selezione Meilland. Non stucchevole come la stragrande maggioranza delle rose create da questo vivaio francese, al contrario. Ha grandi fiori semplici, bianchi velati di rosa con un vistoso ciuffo di stami color magenta. Dal numero di boccioli si direbbe che sia estremamente fiorifera. Ma se anche non lo fosse, è bella ugualmente.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...