Le sassifraghe di Marco

Sono oltre 140 specie e varietà, tutte nel loro vasetto quadro da bonsai, tutte con il loro cartellino, le sassifraghe del mio amico Marco Picca. Hanno nomi varietali buffi (una si chiama ‘Drakula’, un’altra ‘Your Success’), molte fanno riferimento alla musica, da ‘Maria Callas’ a ‘Antonio Vivaldi’, da ‘Franz Liszt’ a ‘Beatles’, alcune ricordano famosi pittori (‘Claude Monet’, ‘Edouard Manet’). Ma qualsiasi cosa vogliano ricordare i loro nomi, a me la meravigliosa collezione di sassifraghe messa insieme e riprodotta sotto i tunnel del vivaio Vivalpi evoca solo le montagne, i pulvini sulle rocce, chi al sole chi all’ombra, chi nell’angolo più stillicidioso della montagna, chi in quello più ferocemente asciutto. saxifraga-Jan-PalachSolo quando sono arrivata a fotografare Saxifraga ‘Jan Palach’ ho avuto un sussulto: minuscole rosette di foglie e un solo fiore, rosso come il fuoco nel quale bruciò come torcia umana in piazza Venceslao a Praga, nel 1969, un ragazzo che allora aveva due anni più di me e mi parve un eroe. Chiederò a Marco un esemplare, e non glielo pagherò, perché non possono avere un costo i ricordi che contano e le piante delle montagne selezionate da un popolo che per due decenni non ha potuto dedicarsi ad altro che a hobby “invisibili” come quello di ibridare sassifraghe (salvo dare ad un nuovo ottenimento il nome di un eroe della libertà).

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

One thought on “Le sassifraghe di Marco

  1. Marco, per me sei un MITO!!! L’unico in Italia a coltivare specie montane con tanta passione; quando ti vengo a trovare, passo una delle più belle giornate di tutto l’anno, sono pienamente d’accordo con quanto scritto sopra: anche a me le sassifraghe evocano le montagne, ma non solo queste, tutta la tua grandissima collezione!!
    Un saluto.
    Alpigiano

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...