La Valle dei Templi e i giardini

Gira una voce secondo la quale lo Stato penserebbe di dare in gestione a privati per trent’anni la Valle dei Templi di Agrigento, per disfarsi di un problema e farla rendere. Non è una cosa da poco: sino ad Agrigento, in fondo alla Sicilia, arrivano settecentomila turisti all’anno, attirati proprio da questo sito archeologico e dal suo paesaggio speciale. Mi chiedo se presto lo Stato non valuterà l’ipotesi di disfarsi dell’impegno di Boboli, della Reggia di Caserta, di Villa Lante a Bagnaia e così via: tanto impegno e poco reddito per le casse statali ma chissà perché in mani private diventa un buon business. Quasi che lo Stato decidesse di gettare la spugna ammettendo di non essere capace a gestire i beni che possiede. I biglietti a due euro l’uno non li ha più nessuno, lo Stato invece sì e regala pure l’ingresso a molte categorie di cittadini, al punto che sarebbe meglio far valere la legge che tutti hanno accesso gratuito a ciò che è di tutti. Io penso che, almeno per i locali, sarebbe un modo di imparare a frequentare giardini storici come si va al parco: non una volta nella vita, ma ogni volta che si ha voglia di fare una passeggiata, di ritrovarsi nel bello, di rafforzare il proprio senso di appartenenza ad una comunità che ha una storia alle spalle e un futuro davanti.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...