L’editore di Gardenia

Ricordo, qualche anno fa ho comperato la Giorgio Mondadori e l’ho pagata 15 miliardi quando l’azienda ne fatturava 50. Abbiamo cambiato il modo di fare azienda, preservando i 140 posti di lavoro e adesso qualcosa guadagna; non tanto, ma guadagna.

Così Urbano Cairo invitato a L’infedele di Gad Lerner su La7 ieri sera. E’ più che probabile che un uomo della pubblicità (e del calcio)

come lui non creda in un giornale di giardinaggio come Gardenia e che, all’epoca dell’acquisto nel 1999, non sapesse quanto a metà degli anni Ottanta la testata avesse inciso sulla realtà dei lettori italiani insieme a Airone, l’altro gioiello Giorgio Mondadori. E se io mi colloco all’opposto di Cairo, credo cioé che il mondo debba far perno su altro dalla pubblicità e dal denaro, riconosco tuttavia a questo imprenditore cinquantenne, piemontese come me, di aver usato l’una e l’altro per conservare Gardenia invece di buttarla via insieme ai suoi fiorellini e alle sue signore dei giardini: tutta roba che attira poca pubblicità “ricca” e non può prentendere di fare cassetta con tirature di massa. E, anzi, di Gardenia Cairo ha tutelato l’indipendenza giornalistica e il gruppo di lavoro. Al quale mi sento onorata di partecipare, da inguaribile battitore libero quale sono.

Advertisements

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...