Una foto una storia (dal 6 febbraio 2009)

La foto della testata del blog dal 6 febbraio 2009
Una camelia per scaldare una fredda giornata di febbraio

camellia-hino-de-gumo-per-testata.jpg
L’ho vista, l’ho vista che sbucava da un cortile del centro di Milano con tutto il suo charme e le ho sorriso. Basta un fiore a riportare il buon umore anche in una giornata uggiosa e fredda di febbraio. Senza dubbio era lei, Camellia sasanqua ‘Hino de Gumo’. In anni normali sarebbe forse già sfiorita (dà spettacolo in genere tra ottobre e dicembre), in un inverno come questo è un miracolo che abbia voglia di fiorire e che lo faccia anche se un po’ fuori tempo.
Nonostante ne sappia non molto di camelie, riconosco questa varietà perché, per così dire, mi corriponde: adoro i fiori bianchi e lei bianca è, mi piacciono le sfumature leggere che conducono al rosa, e lei ha quel vago bordo appena rosato che con il grigio dell’inverno sta meravigliosamente, molto meglio del bianco puro che aggiunge dell’algido al già algido. In più ha fiori semplici, che sono in sintonia con il mio modo di intendere il giardino e un ciuffo di stami dorati che aggiungono luce e volume.
A portamento eretto espanso, ha la capacità di vegetare vigorosa sino a 6 m di altezza e 3 m di diametro, sopporta potature drastiche camellia-hino-de-gumoe allo stadio adulto temperature di -15 °C, ma rigorosamente vuole terreno acido. Se il pH non è adatto, meglio coltivarla in un vaso capiente, come il grande esemplare con cui ho avuto un attimo di feeling passando davanti ad un cortile milanese.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...