Giardini per questo fine settimana

Giardini in Calabria. All’ora dell’aperitivo serale, sabato 30 maggio si inaugura a Cittanova, in provincia di Reggio Calabria, la prima mostra di giardinaggio calabrese. Teatro dell’evento i giardini ottocenteschi della villa comunale “C. Ruggiero”. Previsti due convegni con la collaborazione delle università locali, visite guidate agli ambienti naturali e alla città. Altre info cliccando qui.

Giardini a Perugia. Mostra mercato ai giardini del Frontone e al complesso monumentale di S. Pietro. Sarà qui l’ultima uscita primaverile di molti dei vivai nazionali che rappresentano la “carovana” del giardinaggio di qualità. Portateci i bambini (previste attività solo per loro), ma voi fate attenzione alle catambre (ancora in giro queste bufale, non se ne può più!). Info qui.

Giardini mediterranei all’Elba. Nel centro storico di Portoferraio una mostra mercato organizzata con il Parco Nazionale Arcipelago Toscano. Interessanti pacchetti soggiorno per tre o più giorni su www.giardini.conftirreno.it

Giardini di aromatiche in Romagna. A Casola Valsenio, nel faentino, si fa festa con 400 tra erbe medicinali e aromatiche nel periodo di massimo sviluppo. Visite guidate, estrazione dell’olio essenziale, mercato delle erbe, tisane e menu a tema in tutti i ristoranti locali. Tutto sul sito del giardino.

Giardini di rose, ortensie e fucsie in Lombardia. Succede a Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno (Va), interessante bene del Fondo Ambiente Italiano. Notizie dettagliate cliccando qui.

Giardini acquatici in Piemonte. Incontro per gli appassionati di laghetti a casa di un evolutissimo  collezionista di acquatiche a Feletto (To). Ritrovo il sabato pomeriggio, domenica scambio di piante e idee. Tutte le indicazioni sul sito www.laghetto.it

Giardini alla radio. Proseguono su Radio3, sabato e domenica alle ore 10,50, per un’ora, le interviste di Maury Dattilo a grandi giardinieri italiani contemporanei. Sabato ci sarà l’incontro con il vulcanico Libereso Guglielmi che racconta il proprio giardino dove, dice lui, “la natura deve fare il suo lavoro senza interferenze”. Domenica sarà la volta di Lauro Marchetti del giardino di Ninfa, giardiniere di sensibilità speciale e memoria della famiglia Caetani. Non molto distante dalla logica di Libereso di lasciar fare alla natura (parte della proprietà è infatti destinata a oasi del WWF), Lauro usa però la propria formazione inglese per mediare tra il sogno di bellezza e il bisogno di preservare il luogo così com’è, con le sue vestigia medioevali, la sua vegetazione, le sue acque.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...