Il fascino dark di certe piante

bromeliacea-senza-nomeDomenica scorsa in una serra di orchidee ho avuto un coup de foudre per una pianta da appartamento (preciso: non amo troppo le piante che vanno costrette alle condizioni proibitive di casa mia). Non sono riuscita a venire in possesso del nome, perciò ho accantonato giudiziosamente l’unico istinto al consumismo che ancora mi resta: comperare piante. E’ di certo una bromeliacea dalle parti di guzmanie, aechmee, neoregelie e nidulari, ma chissà chi è e dove l’hanno conciata così alla moda, con una sfarzosa infiorescenza porpora-marrone-nera, però con certe macchioline bianche in cima che sono uno spettacolo. Penso a lei stasera, preparandomi alla partenza per Lucca. Forse a Murabilia ci sarà qualche vivaista in grado di dirmi chi è questa creatura d’un luminosissimo buio, una delle creature vegetali dark a cui Murabilia edizione 2009 dedica l’attenzione, insieme a felci e sedum. E siccome ho una segreta passione per le piante a foglie, fiori o frutti scuri, qui di seguito ne propongo una manciata: non tante quante vorrei, perché non ho tempo di mettere la testa nell’archivio fotografico. Spero vi basti per farvi venire la voglia di fare un salto a Lucca, altrimenti proverò a raccontarvi giorno per giorno ciò che c’è da vedere. Appuntamento a domani sera, quando sarò ormai a destinazione. Per sapere come si chiamano le piante qui in basso, come sempre basta passarci sopra con il mouse. Voilà.

Odontoglossum-Masai-Redpeperoncino-Habanero-ChocolateZebrina-pendula-VioletAjuga-reptans-ChocolateAlbizzia-julibrissin-Chocolatepatata-nativa-Purple-FiestaPrimula-victoriana-Gold-Lacepomodori-Prune-noire

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...