piante-grasse

Advertisements

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

4 thoughts on “piante-grasse

    1. @Paolo Rispondo con il parere di un grande collezionista di cactacee, il bolognese Andrea Cattabriga, che ho interpellato.
      Le piante nella foto sono innesti ‘hybotan’ prodotti in Asia da vari decenni ormai. Si tratta di varianti senza clorofilla di Gymnocalycium mihanowichii, un piccolo cactus globulare d’Argentina, innestato su Hylocereus undatus, un cactus rampicante molto robusto e adattabile. Esistono cloni di vari colori, ma il più apprezzato è quello rosso rubino.

      Mi piace

  1. grazie , per la risposta…volevo anche sapere se si puo clonare???
    io intanto a casa c ho provato, staccanto alcuni nuovi getti della parte colorata, e mettendo sulla base di essi pochissima polvere di ormone radicante…..chissà l ho fatto ieri, oggi sono ancora belli turgidi sembra non abbiano sofferto…. se radicano…ti faccio sapere…ma magari ne sei gia a conoscenza…oppure sarà un flop—
    staremo a vedere…ho notato comunque che le piante grasse in genere sono robustissime e riescono spessissimo in molte qualita a radicare anche da un solo pezzettino della pianta.—
    il dubbio che ho dopo la risposta e se tornerà ad essere la stessa pianta visto che si tratta di incrocio… ma magari e una domanda stupida…visto che non me ne intendo…sono solo un amante delle piante che in genere riesce a coltivare quel poco che pianto….saluti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...