Tre libri da regalare a Natale

Tenendo innanzi frutta. Vegetali coltivati, descritti e dipinti tra ‘500 e ‘700 nell’Alta Valle del Tevere di Isabella Dalla Ragione. Se dovete fare un regalo (o volete farlo a voi stessi), un libro che accontenta chi se ne intende di frutticoltura, chi segue le vicende del recupero dei “frutti antichi” sul territorio nazionale, chi ama la storia locale e la storia dell’arte. L’autrice, nota ricercatrice che con il padre Livio fondò a Città di Castello “Archeologia arborea” e un frutteto-collezione di varietà locali, ha compiuto un’operazione altamente culturale. Comparando i vegetali degli affreschi che ornano i palazzi della sua zona a quelli veri ancora coltivati o appena recuperati, giunge alla tesi che i primi rispecchiano i secondi, ossia i pittori seguirono i dettami di Giorgio Vasari di ritrarre dal vivo “tenendo innanzi frutte naturali”. L’operazione è ulteriormente arricchita dal contributo del fotografo Emilio Tremolada, che ha documentato gli affreschi e interpretato gli stessi vegetali, soprattutto frutta, ispirandosi alle composizioni degli affreschi. Così la storia trova una sua continuità e il lavoro di recupero e conservazione del patrimonio frutticolo nazionale viene vivificato. I testi sono affiancati dalla versione in inglese, ciò che consente il regalo anche ad intenditori stranieri. Meno encomiabili alcune scelte grafiche. Il libro, di 168 pagine di grande formato, costa 70 euro e può essere ordinato direttamente a Petruzzi Editore a questo indirizzo.
Orchidées de Genova à Barcelona di Rémy Souche. Un piccolo libro (di formato 14 x 22 cm, perché possa essere di facile trasporto e consultazione durante le escursioni in natura) che però, come succede sempre più spesso nell’editoria fatta in casa di chi è esperto di un argomento verde, è una summa aggiornatissima di buon spessore scientifico. In 224 pagine, con 420 foto a corredo, Souche propone la scheda di tutte le orchidee spontanee che è possibile incontrare in natura lungo le coste della Liguria, della Francia mediterraneae della Catalogna. Anche se scritto in francese, è di facile comprensione, non concedendo niente alle chiacchiere (e le descrizioni scientifiche, si sa, si assomigliano in tutte le lingue). Ogni didascalia riporta, insieme al nome dell’orchidea immortalata, il luogo e la data in cui è stata scattata la foto. Il libro, con dorso a spirale, costa 27,50 euro e può essere ordinato direttamente dal sito dell’autore e della Societé Occitane d’Orchidologie all’indirizzo www.ophryshybrides.com
Il Bugiardino. Lunario agenda delle terre liguri 2010 di Massimo Angelini e Maria Chiara Basadonne. Minuscolo (cm 10×15) per poter stare in tutte le tasche, poco costoso (4,50 euro) per essere alla portata di tutti, ripropone per il quarto anno con molta curiosità, nessun romanticismo, solo un pizzico di ironica leggerezza e un raffinatissimo, mai ostentato uso della cultura (anche, ma non solo, popolare), le pubblicazioni in voga prima del nostro tempo. Erano compagnia, promemoria e fonte di conoscenza e di speranza per chi coltivava la terra. Oggi il rinato Bugiardino ligure, come le poche pubblicazioni similari che ancora esistono in Italia (Gran Pescatore di Chiaravalle, Barbanera, Lunario Bolognese, ecc) rappresenta un legame con il passato e i saperi tradizionali, ma anche una tappa per chi, saggiamente, sta compiendo a ritroso il percorso della civiltà per ritrovare un senso ancora umano al tempo, alle cose e alla terra. Si trova in vendita nelle librerie e nelle edicole della Liguria, oppure tramite la mail ilbugiardino@quarantina.it.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

2 thoughts on “Tre libri da regalare a Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...