È primavera, gli uccellini fanno il nido

E insomma, anche VerdeMura, sorella primaverile di Murabilia, è finita, in bellezza con il sole e tanta gente come previsto. Stasera, prima di archiviarle, riguardo le foto. Tra tante piante in fiore fotografate, scopro di avere un piccolo mondo a parte che ha per tema uccellini, uova e pennuti. Un po’ gioco, un po’ atmosfera di Pasqua e un po’ voglia di sapere che la natura tornerà a riprodursi.

Ma è anche la voglia di scoprire la storia che si nasconde dietro a ciò che guardiamo, così spesso con occhi distratti o distorti perché abbiamo troppo. Ecco qualche esempio, lungo un filo strano che, parlando di uccellini, si dipana dalla Svezia, passa per la manualità creativa italiana e giunge allo Zimbabwe… Il magnifico gallo della razza inglese Orpington è mansueto come un gatto pigro e ama la compagnia. Lasciato libero di sgranchirsi le zampe, si è aggirato nello stand della mostra di giardinaggio Franciacorta in Fiore (www.franciacortainfiore.it), che lo ha presentato. Il suo proprietario, l’esperto e collezionista bresciano di polli ornamentali Massimo Anelli, dice che è una razza storica d’Oltremanica facile da tenere, esiste con piumaggio bianco, bianco e nero, fulvo, blu e nero. La sua gallina è altrettanto simpatica e ancora più pigra: fa al massimo 60 uova all’anno, quattro o cinque volte in meno di una gallina ovaiola. Il picchio rosso in legno alla ricerca di un ramo da scavare per farci il nido è scolpito a mano, poi dipinto con colori atossici ad acqua, come altri uccellini identici per dimensioni e colori a quelli naturali, le casette nido, i posatoi e le mangiatoie, insomma un’intera linea creata in Svezia da un famoso ornitologo per invitare l’avifauna a frequentare il giardino. La importa e distribuisce in Italia Emporio Botanico di Treviso. La casetta-nido dal sapore retro è un pezzo unico, come molti altri modelli tutti ricavati da avanzi di mobili vecchi. Li produce la bottega di creazioni in legno Chianti Shine di Siena. Gli ovetti in cioccolato bianco che traggono ispirazione dal colore delle uova degli uccelli sono confezionati dal cioccolataio Sensus di Lovadina (Tv), che a VerdeMura ha presentato idee originali in cioccolato. Le oche curiose dal becco colorato sono realizzate in tela e juta da M. Rita Ricciardi di Città di Castello come fermaporta e oggetti decorativi per la casa country. L’uccellino di metallo è invece uno degli oggetti artigianali di fascino del progetto di Arrosoir et Persil che in Zimbabwe dà lavoro a 12 fabbri per creazioni da giardino, tutte ottenute a partire dal ferro dei bidoni da petrolio e delle carcasse delle auto che altrimenti sarebbero da smaltire. Un’idea sostenibile nata nel 2000 da due creativi francesi, che portano i loro prodotti in giro per l’Europa.

Advertisements

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

One thought on “È primavera, gli uccellini fanno il nido

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...