Scenari per giardinieri

Quasi solo appunti da condividere. A Genova Aeroporto la palma di luogo più originale dove fare una mostra di giardinaggio: di fronte al mare e ad una sostanziosa teoria di yacht. La mostra infatti si chiama Yacht and Garden, ci sono stata sabato scorso. Curioso contesto davvero, ma a suo modo credibile e con il supporto, per la mostra-mercato, di belle esposizioni: le illustrazioni botaniche di Grazia Crosazzo, le foto di prati fioriti di Daniele Cavadini, i frutti di cera secondo una tecnica secentesca di Paola Nizzoli Desiderato, una mostra di pittura sui giardini del Mediterraneo di Raimondo Sirotti…
Poi una corsa attraverso la Liguria di Levante, e in Versilia risalire da Lido di Camaiore sino alla frazione Capezzano e a Villa Le Pianore. Nel suo parco, come da tanti anni, una mostra che si chiama Demetra. Altri scenari, altre concezioni di che cosa serve per far festa con le piante. E tanta gente in omaggio ad una tradizione. E la scoperta di un interessantissimo parco attorno ad una villa fatta costruire a fine Ottocento da un Borbone. Alberi magnifici, la gente che applaude  una mostra di spaventapasseri e un talk show intelligente e fa il pic nic sui prati. Plaid e panini all’ombra di gigantesche sequoie, carrubi e canfore ultracentenari, platani e eucalipti. Per un fine settimana di maggio di piante e festa. Voilà. Ne riparleremo.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...