Una foto una storia (dal 26 ottobre 2010)


La foto della testata del blog dal 26 ottobre 2010
Cipressi, lapidi e simmetrie

È arrivato il freddo e dietro a casa mia la montagna è ormai abbondantemente spolverata di neve. E la stagione sfuma mentre si portano i fiori alle tombe di famiglia per la  festa dei morti, di qui a qualche giorno. Sicché stasera ho avuto voglia di cambiare l’immagine della testata del blog, dedicandola alle tombe e al verde che le accompagna. Ho scattato la foto a Palmanova, al cimitero austroungarico. Transitando in auto appena fuori dal centro abitato della cittadina friulana avevo intravisto una serie infinita di lapidi terragne attraverso il cancello, purtroppo chiuso, di quello che all’apparenza era un rigoglioso giardino con tanti cipressi. Ho accostato l’auto e ho schiacciato un clic attraverso i riccioli in ferro battuto del cancello, affascinata dal luogo sereno e austero, con una sua geometrica regolarità che accentua l’impressione di nitore. Conservo il ricordo di quella scena, in una giornata grigia, con le lapidi di pietra grigia e il verde cupo dei cipressi. Eppure un luogo e un attimo che non lasciano un ricordo triste, ma il senso tangibile della storia e degli uomini calati, l’una e gli altri, in un giardino di simmetrie elementari per non disperdere il messaggio della memoria.

Advertisements

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

One thought on “Una foto una storia (dal 26 ottobre 2010)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...