A Camaiore con un cognome da orto

Si svolgerà nei giorni 9-10 aprile il primo raduno nazionale di chi porta un cognome…da orto. Avverrà a Camaiore, per la seconda edizione di E’ La via dell’orto. Festa degli orti, delle sementi, delle erbe e delle erbarie che si svolgerà nel centro storico della città versiliana dall’alba al tramonto.

Raduno scherzoso nell’ambito di una manifestazione tutta dedicata all’aspetto orticolo e ornamentale del più umile dei giardini, il ritrovo vuole essere anche una forma di risarcimento per chi deve fare i conti con l’ironia altrui perché indossa un cognome come Pomodoro o Cipolla, dimenticando che il primo designa, oltre ai pomi d’oro arrivati dall’America e la pummarola cibo mediterraneo, due grandi scultori del nostro tempo come Arnaldo e Giò Pomodoro. In quanto a Cipolla, oltre che bulbo commestibile che fa piangere stuoli di casalinghe alle prese con il soffritto, è il cognome, per esempio, del tennista Flavio Cipolla, del ciclista campione del  mondo Mario Cipollini  e di un emerito storico, scrittore e docente universitario pavese, Carlo Maria Cipolla, compianto autore della teoria sulla stupidità umana, che ogni tanto bisognerebbe riesumare (“Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione”).
In Italia i cognomi… orticoli (e frutticoli) non sono così rari, né pochi. Se abbondano su buona parte del territorio nazionale i signori Rapa (e Rapelli, che ne è derivazione) è perché la rapa in passato era uno dei pochi vegetali freschi d’uso alimentare in inverno e comunque era l’ortaggio che, come foglie e radici, compariva regolarmente, per monotona necessità, sulla tavola dei più poveri. Pochissimi invece i signori Ravanelli, tutti originari di Venezia: uno di loro, il  cinquecentesco Petrus Ravanellus, viene ricordato perché  

Il cancello-scultura “Inno al sole” di Arnaldo Pomodoro apre sulla azienda vinicola Ca del Bosco a Erbusco, in Franciacorta, provincia di Brescia. Questa opera del maestro Pomodoro, e le altre del parco, si possono visitare in occasione della mostra di giardinaggio Franciacorta in Fiore a Cazzago San Martino, quest’anno dal 13 al 15 maggio.

autore di scritti teologici. Ad alta frequenza come Porro, Oliva e Zucca, o a bassissima come Verza, Agretto e Baccelli, sono all’incirca 200 i cognomi che ricordano l’orto, su oltre 330.000 complessivi presenti in Italia. Aggiunti anche altri “collaterali” come Orti, Ortolani, Parcella, Zappa, Zapponi e altri ancora da frutteto come Fico, Mela, Pera, Peschini, tutti saranno ugualmente benvenuti a Camaiore e, se lo vorranno, potranno rendersi protagonisti di un talk show il sabato pomeriggio e di nuovo la domenica pomeriggio. Per tutti è previsto un particolare sconto in due quotati ristoranti camaioresi.

Poiché il fagiolo è il tema di questa edizione di E’ la via dell’Orto, con una mostra del fotografo naturalista Daniele Cavadini, un’esposizione di semi di fagiolo da tutto il mondo, un talk show con nutrizionisti ed esperti, e molto altro, i festeggiati principali saranno i signori Fagiolo, Fagioli, Fasoli (sono ben 496 nel solo comune di Verona) Fagiolini, e le varianti Fasolin, Fasolato. Sono cognomi presenti in 337 comuni italiani e in tutte le regioni escluse Valle d’Aosta, Basilicata e Calabria. Per loro, alla presentazione della carta d’identità che attesti la reale appartenenza del cognome al mondo dei legumi, è previsto un omaggio… in tema.

Informazioni:  Comune di Camaiore, tel 0584-986204 e-mail turismo@comune.camaiore.lu.it

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

One thought on “A Camaiore con un cognome da orto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...