È tempo di Murabilia-Murainfiore

Sembra che il tempo non passi mai, quando torna un appuntamento come Murabilia. Ma cercando una foto per illustrare questo post, mi sono imbattuta in uno scatto fatto a Valentina del vivaio Erbaio della Gorra una mattina della scorsa edizione tra i suoi settembrini. E il tempo passa invece perché nel frattempo Valentina è diventata mamma di Elena, e lo scorso anno non era ancora in viaggio per la gioia di Valentina e Tullio e per alimentare la speranza che questo mondo di piante e competenze abbia un futuro.

La cosa assurda a questo punto è che io curo la comunicazione di una manifestazione che mi entusiasma con la sua ambizione di dare il massimo ai visitatori, e poi non trovo il tempo per dirlo anche nella mia “bacheca” su internet. C’è qualcosa di perverso nel modo in cui si vive, o forse non si capiscono più le priorità, si corre e basta per fare fronte a tutto. Ma, a parte questa considerazione amara, domani sarò nel vortice della undicesima edizione di Murabilia, e mi aspetto molto. Sino ad ora – e di edizioni me ne sono perse solo un paio – Murabilia non mi ha mai delusa, anzi ogni anno ha aggiunto qualcosa di nuovo, facendosi perdonare le normali imperfezioni mettendo in menu altro per dare una forte connotazione culturale alla manifestazione, non solo di festa delle piante e di mercato. Quest’anno i baluardi coinvolti sulle antiche mura sono ben quattro, il più lontano però è dedicato alle mostre, alle mirabilia di Murabilia. Io in particolare ho una gran voglia di vedere la mostra di graminacee e quella delle zucche, poi all’orto botanico spero di trovare il tempo di visitare le mostre “La botanica farmaceutica a Lucca dal XVI al XIX secolo” e la mostra di illustrazione botanica di Lisa Tommasi “Dentro e fuori il giardino di Lisa”. Insomma, vi lascio qui il programma perché, se venite a Lucca, possiate scegliere che cosa vedere oltre alla mostra e i suoi 250 espositori (di cui 12 stranieri e di gran nome). E se invece non venite, sappiate quanto lavoro c’è dietro ad una mostra di giardinaggio ben fatta, con l’ambizione di porre la botanica in tutte le sue mille sfaccettature al centro dell’attenzione. Almeno questo di certo non ha uguali in Italia, e dovrebbe far scuola.

EVENTI
Orto Botanico
– I Tesori nascosti dell’Orto Botanico: La botanica farmaceutica a Lucca dal XVI al XIX secolo
– Dentro e fuori il giardino di Lisa. Mostra di illustrazione botanica di Lisa Tommasi
– Librinfiore. Biblioteca Ragazzi Agorà. Letture e laboratori a cura di Eugenia Pesenti
– Profumo di frangipani. Mostra di plumerie
– Un mondo di orchidee

Sotterraneo Baluardo San Regolo
– Gli agrumi dei giardini fiorentini. I limoni  giganti di Sergio Garbari. Mostra fotografica
– Concorso frutticoltura e orticoltura amatoriale
– Mostra di bonsai
– Mostra pomologica con degustazione di vecchi frutti

Casermetta Baluardo San Regolo
– Conferenze e dibattiti
– Piante e Saperi. Presentazione di libri a tema

Percorso guidato “Le piante succulente”
Guida alla conoscenza del mondo delle piante grasse attraverso la visita ai vivaisti e alla collezione dell’Orto Botanico, a cura di Andrea Cattabriga. Sabato e domenica dalle 15.30 alle 16.30 – partenza Casermetta Baluardo San Regolo

Baluardo La Libertà
– A.Di.P.A: Le meraviglie dei soci

Baluardo San Salvatore
– Campionato della Zucca più grossa
– Mostra internazionale di antiche macchine agricole
– Un mondo di graminacee
– Un mondo di oro – Piante in giallo

LABORATORI
Costruzione e impagliatura delle sedie,  spazio n. 68 C
Lavorazione del feltro per grandi e piccoli ospiti,  spazio n. 14 C
Dimostrazione dell’intreccio,  spazio n. 67 C
Intreccia tu che intreccio anch’io, spazio n. 52 A
Intrecciare l’erba, legare la canna. Laboratorio didattico sulle erbe palustri,   spazio n. 70 C
Peperoncini e Aceti – Laboratorio del gusto, spazio n. 22 A

CONFERENZE E DIBATTITI
– Venerdì 2 settembre, ore 14.30 – Seminario CITES. Un chiarimento necessario per un percorso comune e condiviso (riservato ai vivaisti). Promosso dall’Associazione per la Biodiversità e la sua Conservazione.  Casermetta San Regolo

– Sabato 3 settembre ore 17.00  – Taiwan: la nostra esplorazione, Bleddyn Wynn-Jones  (Crûg Farm Plants)  – Casermetta San Regolo

Domenica 4 settembre ore 11.00 – Coltivare orchidee allunga la vita, Giancarlo Pozzi (Floricoltura Edmondo Pozzi) – spazio n. 85 B

PIANTE E SAPERI. Presentazione di libri a tema. Casermetta San Regolo
Venerdì 2 settembre ore 16.00 – Le stagioni del maestro giardiniere di Carlo Pagani e Mimma Pallavicini, A.Vallardi, 2011

Sabato 3 settembre ore 10.00 – La bellezza ci salverà. Phalaenopsis e le varietà di orchidee più amate di Giancarlo Pozzi, Edizioni Del Baldo, 2011

Sabato 3 settembre ore 16.00 – Palazzo Madama. Il giardino del castello  con Edoardo Santoro curatore botanico, Mondadori Electa, 2011

Domenica 4 settembre ore 11.00 – All’ombra delle farfalle. Il giardino e le sue storie di Francesca Marzotto Caotorta, Mondadori, 2011

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

3 thoughts on “È tempo di Murabilia-Murainfiore

  1. gentilissima Mimma,
    innanzi tutto mi scuso perchè ti sto scrivendo sul blog, ma non sono riuscita a trovare la tua mail. Sto cercando delle piante extra piatte e mi sono ricordata che parlavi di un vivaio specializzato in queste che era a Courson, ma non dicevi il nome. Non è che te lo ricordi? Io non riesco a inserire ora in produzione questo tipo di piante, ma sono una delle mie passioni e vorrei saperne di più.
    Se vuoi, mi piacerebbe che dessi un’occhiata al mio blog, in particolare al post NEONICOTINOIDI, perchè mi farebbe piacerere che quest’informazione fosse più diffusa e si potesse fare qualcosa, ma io non ho modo di farla conoscere più di tanto.
    Grazie a presto Cristiana Betti

    Mi piace

    1. @il giardino delle naiadi
      Ciao Cristiana, non è necessario andare tanto lontano dalla tua Valchiuserlla, per trovare chi ha meravigliose piante extrapiatte, cioé piante alpine, così poco capite e valortizzate in Italia. Se giri lo sguardo forse da casa tua vedi Marco Picca Piccon a Corio, frazione Cudine, http://www.vivalpi.it, info@vivalpi.it. In Italia non siamo ancora pronti per le piante olandesi superrare er strane, mentre abbiamo ancora parecchio da digerire di quelle che Marco semina con tanta passione e competenza.
      Un saluto, Mimma

      Mi piace

  2. Marco è un mio caro amico e io personalmente ho diverse sue piante, ma ne cercavo altre che non fossero alpine, da proporre ai clienti una volta sperimentate, perchè appunto le alpine qui le fa già lui, molto bene oltretutto, ed anche altri, per cui non mi sembra opportuno mettermi in concorrenza .Grazie comunque.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...