Che sorpresa la vita

“Il nido delle rondini quest’anno è rimasto vuoto – ho detto l’altro giorno a mio marito. – Mi sembra che suoni sinistro, che le rondini non vengano a casa nostra”. E lui, che ha un carattere sempre ottimista, mi ha annunciato che nel nido ci sono comunque nuove creature: “Ho sentito stamattina mentre passavo, ma non so chi siano i genitori”. Allora ieri pomeriggio, nell’unico sprazzo di sole da giorni, sono rimasta affacciata al finestrone della veranda, aspettando di vedere se un qualche uccellino usciva da sotto il portico. E ho visto un codirosso, anzi ho visto la coppia che volava su e giù nel cortile. Mi sono ragionata che nella vita bisogna sapersi accontentare e non volere l’impossibile, purché ci sia vita. Gli implumi del codirosso sono sotto il portico, nell’appartamento delle rondini e da ieri faccio attenzione ad attraversare il pianerottolo del primo piano di casa: il pavimento è di legno e ogni passo crea un’onda là sotto, a pochi centimetri da nuove fragili vite che hanno scelto proprio casa mia per venire al mondo e crescere.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

4 thoughts on “Che sorpresa la vita

  1. Che bellezza! Io qui la notte sento l’usignolo che prima era lontano poi si è avvicinato, sono abbastanza pessimista e spio le api sui fiori e le rondini in cielo, sempre col timore di non vederne più, però ieri sopra il nostro giardino, io e mio marito, anche lui il più ottimista dei due, abbiamo visto un falco, o poiana e poi un altro più in alto, che invidia quel volo senza quasi battito d’ali!

    Mi piace

  2. Cara Signora Pallavicini,
    sono una mamma che ama passare il tempo in giardino con i suoi figli. La conosco grazie a uno dei suoi libri e ora leggo anche il suo blog. Lo sa che anche da noi ha fatto il nido un codirosso? E’ una specie che non avevamo mai visto in giardino e io voglio credere che i novelli genitori abbiano fatto il nido qui perché il nostro è un giardino accogliente, anche grazie alle buone pratiche biologiche.
    Ora non ci resta (a lei e a noi) che aspettare il primo volo!

    Mi piace

    1. Ho aspettato a risponderle perché speravo di poterle dare notizie della nidiata. Invece mi sono persa il primo volo e un giorno la famiglia si è – giustamente, data la loro natura – volatizzata. Nei cieli di questo posto di montagna, dove vivo, quest’anno le rondini sono una rarità, mentre attorno a casa mia è un via vai impertinente di uccellini che pensavo storni e non lo sono. Mi mancano le rondini, ma non potendo scegliere mi accontento di queste creature pettegole e casiniste, comunque creature dell’aria che portano vita e movimento nei miei luoghi quotidiani.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...