Una foto una storia (dal 28 maggio 2013)

cropped-rosa-just-joey-per-testata.jpg

La foto della testata del blog dal 28 maggio 2013

Petali luminosi contro una primavera grigia

A casa mia le rose non sono ancora fiorite, e siamo a giugno. Da una settimana, forse più, ci sono 7, 8 o 9 gradi, a seconda del giorno. E le rose se ne stanno in boccio: negli ultimi venti giorni non si sono quasi mosse. Io come le rose, e chiedo scusa a loro se oso paragonarmi. Grigio, pioggia, freddo stasera mi fanno sentire scoglionata. Ma mi sono imbattuta sulla scrivania del computer  in una rosa ‘Just Joey’ fotografata alla mostra di  Villa Da Schio a Costozza di Longare (VI) due fine settimane fa. E,  nonostante le rose non siano di certo i miei fiori preferiti, quella corolla così luminosa, che non sembra affatto temere la pioggia che ha colpito i petali, mi sembra in grado di tenere viva la speranza che un giorno dei prossimi arrivi l’estate, saltando la primaveraRosa-Just-Joey che non c’è stata. Intanto domani me ne vado in Calabria, a Cittanova come ormai da anni. Contando sul clima mediterraneo per scaldarmi le ossa e sull’accoglienza dei ragazzi di Cittanova Floreale, che si svolgerà il prossimo fine settimana, per scaldarmi il cuore.

In quanto alla ‘Just Joey’, una delle mie rose preferite per il colore e per la solidità, è un ibrido di tea selezionato nel 1972 da Cants, con vegetazione vigorosa e una generosa produzione di fiori grandi e profumati sino all’autunno. Notizie sull’ibridatore e sulle sue creazioni in questo sito internet .

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...