Che sarà mai un’erba infestante

Da qui invio un mazzo di camomilla (Matricaria chamomilla), annuale infestante dei campi, a tutti coloro che pensano di sconfigere la natura con la chimica e invece stanno facendo rotolare l'umanità lungo una china terribile.
Da qui invio un mazzo di camomilla (Matricaria chamomilla), annuale infestante dei campi, a tutti coloro che pensano di tenere a bada la natura con la chimica e invece stanno facendo rotolare l’umanità lungo una china terribile. Ne è un esempio la morte di ieri di 20 bambini indiani destinatari di un programma contro la denutrizione, uccisi da un diserbante finito nel cibo.

Sono cresciuta e ho maturato una sensibilità ambientale nell’epoca dell’ecologia, di cui è stato fatto un cattivo uso, nel senso che se ne sono appropriati moralisti, fideisti, buonisti, manichei, tutti insomma meno quelli che dovrebbero insegnare con saggezza a vigilare sulla nostra salute e a preservare l’ambiente in cui viviamo. Non mi piace bacchettare alla spicciolata, ma all’occasione porto ad esempio l’attualità e i risultati a cui conducono l’atteggiamento e le scelte sbagliate degli esseri umani.  Spero in questo modo di essere più convincente di tante ragioni teoriche, per quanto a me paiano cariche di logica. Ieri i bambini di un piccolo villaggio dell’India del nord, nello stato del Bihar, hanno mangiato con i cibi un diserbante a base di fosforo organico. Tra i destinatari di un programma statale contro la malnutrizione o la denutrizione che colpisce ancora 455 milioni di indiani, 20 piccoli tra i 4 e 8 anni sono già morti e altri 30 sono ricoverati  in gravi condizioni. Siamo scellerati quando votiamo perché prosegua il programma plurimilionario di acquisto degli F35 mentre la gente non sa più come sbarcare il lunario (se ne parla oggi), ma lo siamo anche quando buttiamo prodotti chimici sulle pavimentazioni del giardino e nei campi perché non una sola erba infestante invada lo spazio senza il nostro permesso. La prossima volta che ci apprestiamo a impedire che si sviluppi una sola erbaccia, pensiamo che quel prodotto incolore e all’apparenza inoffensivo ieri ha ammazzato decine di bambini ancor prima che lo facesse la fame.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

2 thoughts on “Che sarà mai un’erba infestante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...