Se l’arte sposa l’orto (e viceversa)

Se penso che sino a 40-50 anni fa l’orto era una necessità e un impegno obbligato di ogni famiglia italiana, almeno di tutte le famiglie di campagna. E adesso l’orto è una star, si prende tutti gli spazi che gli pare e il cuore di sempre più numerosi italiani, riempie pagine di libri e ha diritto come scenario persino ad un austero giardino all’italiana di notevole eleganza formale. Ho trascorso un sabato di sole settembrino a Villa Panza di Biumo a Varese, proprietà del FAI, che ha organizzato la prima edizione di “Orti ad arte”: qualche orto allestito, banchi di peperoni di Carmagnola e porri di Cervere, alberi da frutto in vendita, ortaggi bio da acquistare, uno spazio per i bambini, libri e, sotto una bella carpinata, lezioni per sapere come si fa. Ci vuole tutto sommato poco per far festa con gusto e con senso. Poco per dare visibilità ad un bene del FAI che io stessa, per quanto perennemente in giro,  non conoscevo. Mi è piaciuto l’understatement all’inglese del luogo “alto” (la villa ospita una collezione importante di opere d’arte contemporanea e il giardino formale è uno spettacolo anche per la qualità ineccepibile della manutenzione) coniugato al messaggio “basso”, ovvero il mondo dell’orto. Se i tempi sono questi, che piacere la liaison tra cultura e orticoltura, tra bellezza e necessità, tra grandi e nobili spazi e piccoli e utili spazi. Notizie su Villa Panza (per esteso Villa Menafoglio Litta Panza) si trovano su wikipedia e sul sito del FAI, Fondo Ambiente Italiano.

Villa-Panza-aranceraOrti-ad-arte-a-Villa-Panza-a-Varese

Villa-Panza-giardinoVilla-Panza-di-Biumo-a-VareseVilla-Panza-giardino-formaleVilla-Panza-la-quercia-malataVilla-Panza-il-parco

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...