Piante in festa per restaurare un giardino

La terza edizione di Harborea, che si inaugura domattina venerdì 11 ottobre nel parco di Villa Mimbelli a Livorno, scopre le carte e rivela per esteso le ragioni da cui è nata questa manifestazione. “Prima ancora di pensare a portare a Livorno una mostra mercato di giardinaggio, come succede in altre zone d’Italia – dice la presidentessa del Garden Club di Livorno Marcella Montano Musetti – avevamo il desiderio di vedere restaurato il parco di Villa Mimbelli perché fosse la degna cornice del Museo Fattori. In fondo la cultura dei giardini è il collante della nostra associazione”.

Prosegue la signora Montano Musetti, che guida oltre 200 signore fattive ed entusiaste (anche alcune che, pur trasferite in altre città, non hanno voluto abbandonare il gruppo di lavoro affiatato del loro garden club): “A noi piacciono le scommesse, sappiamo rimanere coordinate pur con la divisione dei compiti e lavoriamo volentieri alla ridistribuzione delle cose che sappiamo o che sappiamo fare”. Così coniugando due sogni, un luogo verde di Livorno riportato alla bellezza iniziale e una mostra di piante, è nata l’idea di organizzare Harborea e raccogliere fondi per il restauro. Domani per la terza volta ci saranno 85 espositori venuti da tutta Italia, lezioni di composizione floreale sotto la grande tenda del Garden Club Livorno, laboratori a tutte le ore del giorno, un vivace incrocio di opinioni e saperi sotto la tenda del caffè letterario, attività ludico didattiche perché i bambini imparino a capire le piante. E per tre giorni il parco si animerà alimentando un altro sogno.

“Villa MimbellLivorno-teatrino-villa-Mimbellii con il suo parco è stata costruita poco prima di fine Ottocento da un ricco mercante di granaglie, Francesco Mimbelli, ma ora è del Comune di Livorno, che ha altre priorità.” A Marcella Montano Musetti brillano gli occhi: “Oggi i privati devono collaborare con le istituzioni, se queste non hanno le risorse necessarie e si mostrano sensibili alla conservazione dei beni storico-artistici della comunità. Noi del Garden pensiamo che quando si può, si deve”. Così, contattato il sindaco e trovato in lui un referente, le socie del garden club labronico si sono messe al lavoro e in questo fine settimana, per la terza volta, cercheranno di dimostrare che cosa sanno fare e per che cosa i visitatori lasciano 4 euro di biglietto d’ingresso. Il primo anno di Harborea sono stati accantonati 3.000 euro, lo scorso anno circa 17.000. Adesso che la mostra di giardinaggio è rodata, il sogno è di poter consegnare al sindaco, al termine di questa edizione, tutti o quasi i 50.000 euro necessari per il restauro del delizioso teatrino di inizio Novecento che si trova al centro del parco di Villa Mimbelli. Qualche livornese ricorda quando era aperto, offriva spettacoli teatrali durante la buona stagione e il cinema all’aperto nelle sere d’estate.

Conclude Marcella Montano Musetti: “Come Garden Club cerchiamo di dare l’esempio e chi accoglie il nostro invito a visitare Harborea oltre al piacere di vivere una giornata diversa in mezzo a piante, fiori e stimoli verdi diventa complice dell’idea che anche con una festa si può collaborare alla vita della città e alla conservazione dei suoi beni.

L’orario continuato di visita ad Harborea sabato 12 e domenica 13 ottobre è dalle 9,30 alle 18,30. Venerdì i cancelli aprono al pubblico alle ore 14,30. Il biglietto d’ingresso a 4 euro (non pagano i ragazzi sino a 14 anni) dà anche diritto a sconti sul biglietto di alcuni musei cittadini e di 3 ristoranti di Livorno. Informazioni dettagliate sul sito www.harborea.com.

A me queste storie di civiltà verde e di voglia di fare (nonostante tutti i motivi che si colgono in giro per sentirsi demotivati) piacciono un sacco. Domani sarò a Livorno, contenta di esserci.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...