Cannoni contro baci

cannoni-per-metterci-fioriIn una manifestazione NO TAV in Val Susa domenica scorsa una ragazza ha allungato un bacio sulla visiera di un giovanissimo poliziotto e questi rilasciando un’intervista dice con sussiego che era una provocazione e perciò si è sentito costretto a chiedere alla ragazza di allontanarsi.

Lasciate perdere i baci, dico io: è una questione di affettività che non provano le forze dell’ordine nei confronti di coloro che dovrebbero proteggere, perché quell’affettività verso i suoi cittadini non riesce a sentirla lo Stato davanti al dramma di una valle che verrà sventrata – hanno appena cominciato – in nome di scelte lontane dalla gente, di investimenti ciechi e sordi al buonsensofiori-per-cannoni e alle prospettive future. Lasciando spazio alle provocazioni degli uni e degli altri, anche di donne ventenni che non hanno mai cantato Give Peace a Chance e di ragazzi che si dimenticano di essere tali in quanto indossano la divisa della Polizia di Stato. Propongo d’ora innanzi di andare incontro ai poliziotti con fasci di fiori. Se provocazione deve essere, valsusini fatelo così: mettendo dei fiori nei vostri cannoni.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

2 thoughts on “Cannoni contro baci

  1. Sono fortemente d’accordo con te… La lotta vera può essere solo con se stessi, verso gli altri solo esempi di pace. La tua idea è bellissima, solo che vedo ancora troppa gente partecipare ai cortei NoTav, come un’occasione per sfogare la propria rabbia repressa…
    Grazie! a presto
    Flora

    Mi piace

  2. Non è un commento su quest’ultimo argomento, ma è un grazie su tutto quanto ci trasmetti, dividendo con noi tutte le tue ribellioni e tutti i tuoi incanti.
    E’ una tua ricchezza condivisa. Ciao. Mariella

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...