Talee di giardiniere italiano

In Inghilterra deve essere un momento di congiunture favorevoli per i giardinieri italiani. Prima Rosanna Castrini vince con la sua foto un premio mondiale assegnato giusto nella perfida  Albione, adesso Gianfranco Giustina, conservatore delle Isole Borromaiche del lago Maggiore, è stato premiato dalla Royal Horticultural Society con la RHS Veitch Memorial Medal. Non una cosa tanto per premiare: quelli dell’RHS l’assegnano una volta all’anno a chi, a livello internazionale, si è adoperato per “l’avanzamento dell’arte, della scienza o della pratica dell’orticoltura” come recita il premio stesso. Ieri sera ho sentito Giustina e lui mi ha raccontato del giorno in cui gli Gianfranco-Giustinaè arrivata la lettera, otto giorni fa: “Cusa l’è sta roba?” si chiede un po’ sospettoso (è piemontese, che ci volete fare) dopo aver aperto e letto sommariamente il testo in inglese. Nel raccontarlo ride. Persona schiva e, come quasi sempre i grandi giardinieri, terragna, ovvero molta pratica in campo e poca disposizione a voli pindarici, non si capacita di essere destinatario di tanto riconoscimento, che gli verrà consegnato il 10 aprile prossimo. Mi dice: “Mi ha fatto scalpore, anche se ottenere questo premio fa onore all’Italia. Se pensi che prima di me un solo italiano l’aveva ottenuto: Gianlupo Osti. Pensa quanto ha fatto lui più di me”. Io non credo: sono due persone in due situazioni diverse. In ogni caso grandi giardinieri, raffinati botanici, straordinari appassionati di piante. Gente che Isola-Bellasarebbe da clonare. Qualcuno sa come si fanno le talee di grandi giardinieri? Comunque tanti complimenti a Gianfranco Giustina e alla sua generosità: ieri sera mi ha detto che dedica questo riconoscimento a tutti i suoi amici e a tutti gli italiani che amano il giardino. Se volete qualche nota della sua biografia ciccate in questa pagina del mio blog , e se volete vedere in che cosa consiste il suo lavoro, soprattutto in merito all’acclimatazione delle piante, andate a visitare il giardino dell’Isola Bella.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

2 thoughts on “Talee di giardiniere italiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...