Lo stand di un fuoriclasse

stand-Central-Park-a-Masino-autunno-2014Stamattina al castello di Masino il sole limpido ha dato nuovo impulso alle scene dell’edizione autunnale della Tre giorni per il giardino, ma non è per il sole che strappava l’applauso lo stand di Central Park, alias Mario Mariani e solo lui (nel senso che fa ricorso per lavorare esclusivamente alle proprie forze e alle proprie risorse creative). Con una sapienza compositiva di straordinario impatto le sue graminacee, le sue felci, i suoi carex, macchie soffici di Rabdosia longituba a fiori azzurro violetto e Rabdosia longituba ‘Tube Socks’ a fiori bianchi, oltre a una moltitudine di vasetti di foglie preziose talvolta dai nomi impronunciabili hanno dato vita a uno stand (per altro piccolo) trasformato in un fenomenale giardino mosso tanto in altezza con cascate di foglie quanto in pianta, con un sentiero a sinistra serpeggiante verso il centro e il fondo e un altro sul limitare destro. Per documentarlo con la fotografia, ci sarebbe voluta mezza giornata e nessuno intorno, cosa non possibile. Lascio qui solo uno scatto al volo e il pensiero che non è necessario essere paesaggisti se si ha talento e lo si coltiva dentro di sè per potersi esprimere. L’allestimento di Mario è il più bello, potente, plastico, sapiente che io abbia visto da molti anni a questa parte e, per quel poco che può contare, a lui va il mio premio. In realtà il premio è anche perché chi sa osare in questo settore aggiunge qualcosa di nuovo e rimanda il momento in cui, per noia, potrebbe presto scemare l’interesse per le manifestazioni di giardinaggio italiane.

 

Advertisements

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

3 thoughts on “Lo stand di un fuoriclasse

  1. Grande Mario!! ..un grande lavoro in silenzio, una straordinaria e infaticabile passione ..e finalmente questi blasonati riconoscimenti !! .Facciamo tutti il tifo per te!! Grazie Mimma

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...