Una foto una storia (dal 6 gennaio 2016)

Androcymbium gramineum ssp psammophilum per-testata

La foto della testata del blog dal 6 gennaio 2016

Voglio un gennaio col sole di aprile

Qualcuno ricorda la filastrocca di Gianni Rodari? “Filastrocca di capodanno:/fammi gli auguri per tutto l’anno:/voglio un gennaio col sole di aprile,/ un luglio fresco, un marzo gentile….” Ecco, questa volta ho deciso di prenderla alla lettera, a cercare il sole di aprile nel cuore dell’inverno. Ma hai voglia di dire “vado in vacanza” pensando di lasciarti indietro tutto. Quello che sei, che sai e che ti piace ti vien dietro e, mentre da casa ti fanno sapere che è caduta la neve, tu cammini in un deserto fiorito sotto il sole e nel vento di Fuerteventura, isole Canarie. Redenzione guadagnata sino in fondo, pur con qualche senso di colpa per quello che lascio alle spalle: qualche lavoro che sarebbe stato meglio fare a casa e non in viaggio, l’orto con ancora tanta verdura che andrà persa con il gelo, la mia casa di montagna che, adattata all’uso civile contemporaneo, teme il freddo come le lattughe e i finocchi rimasti sotto i piccoli tunnel dell’orto, assai poco utili in caso di quel freddo vero alpino che sino all’altro giorno non si è fatto vivo.

tra-El-Cotillo-e-La-Oliva

fiori-delle-dune-1

fiori-delle-dune-2fiori-delle-dune-3fiori-delle-dune-4fiori-delle-dune-5fiori-delle-dune-6fiori-delle-dune-8fiori-delle-dune-9fiori-delle-dune-10
Crepassero gli scrupoli,  adesso sono qui, tra mille fiori dell’inverno pieno di primavera di quest’isola. E stamattina ho scoperto ad ogni passo una pianta nuova fiorita. Come Androcybium gramineum ssp. psammophilum, una colchicacea endemica delle Canarie. Dal suo bulbo profondamente interrato nello strato di sabbia che ricopre il terreno (dove non è ricoperto dallo scurissimo sfasciume di roccia vulcanica),Androcymbium gramineum ssp psammophilum in gennaio emette i suoi fiori bianchi, quasi raso terra, in una corona di foglie sottili. A questa creatura minuscola quanto spettacolare, dedico la testata del blog, eleggendola a simbolo della mia catartica fuga dall’inverno.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...