I tentacoli della pianta peggiore

Pasqua-di-paura
Sono tornate le Follette stagionate, dopo una lunga latitanza, qualche capello bianco in più e qualche rotolino di troppo al posto del fu vitino di vespa. Rita Ammassari, la folletta disegnatrice, dice che vuole farmi gli auguri di Buona Pasqua, ma intanto alla televisione annunciano la strage di Bruxelles di un 22 marzo di terrore. E allora la tua penna trema, si inquieta, si irrigidisce e invece di fiori di pesco e primule gentili come converrebbero ad una Folletta giardiniera, vengono fuori i tentacoli inquietanti della pianta della paura. Questi sono i tempi e noi chiuse incredule nella rete di questa pianta infestante che si chiama paura, sorta di cuscuta psicologica che rischia di snaturare i nostri rapporti con la vita, i luoghi e gli altri. Chi ricorda il significato di pace della Pasqua? Come faremo a vivere ancora il giardino senza inquietarci per ciò che succede al di là della siepe?

Advertisements

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

One thought on “I tentacoli della pianta peggiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...