Tre nuove camelie sabato a Lucca

'
Camellia-‘Stefania-Giannini

Chissà se è perché mi piace sapere che qualcuno in Italia ha ancora voglia, pazienza e talento per selezionare e ibridare piante, o se è per il calibro delle persone e dei luoghi a cui le nuove varietà sono dedicate. Sta di fatto che quella di questo sabato alle ore 12 a VerdeMura a Lucca sarà una cerimonia di qualche spessore, con tanto di oboe e corno inglese che diffonderanno  nell’aria il messaggio della Bellezza che dà senso alla civiltà e alla vita. La cerimonia celebra le camelie della Lucchesia e la loro lunga storia, omaggia

Camellia-'Pia-Pera'
Camellia-‘Pia-Pera’

il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini che è lucchese, come lo è Pia Pera, la scrittrice a cui è dedicata un’altra varietà. E celebra quella meraviglia che è il giardino storico della Villa Reale di Marlia e il suo viale di camelie che i nuovi proprietari hanno da poco ripristinato.
Camellia ‘Stefania Giannini’ varietà a fioritura medio-tardiva caratterizzata da fiori grandi semidoppi a petali rosa tempera elegantemente venati di rosa più scuro.
Camellia ‘Pia Pera’ varietà medio-tardiva con fiori di dimensioni medie, doppi,

Camellia 'Villa Reale di Marlia'
Camellia ‘Villa Reale di Marlia’

irregolari al centro, dove il rosa scuro dei petali scolora in una tonalità più chiara.
Camellia ‘Villa Reale di Marlia’ varietà con fiori di dimensioni medie, semidoppi, d’un lussuoso rosso scuro rischiarato al centro da un consistente ciuffo di stami color oro. Fioritura a metà stagione.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...