Una foto una storia (dal 24 aprile 2018)

La foto della testata del blog dal 24 aprile 2018
Come il vecchio giardiniere

Ormai lo so per certo: nulla vale quando la felicità di starsene una domenica d’aprile piena di sole dalle parti di un’amarena in fiore, i suoi rami penduli e leggeri sopra la mia schiena curva a piantare patate. Voltarmi a sera tornando in casa e vedere la terra in ordine e le sue promesse a venire mi ha ridato una gioia dimenticata. E che pure per me era fondamentale. Dimenticata per far stare nel cervello molto altro – spesso paccottiglia ma necessaria per campare del proprio lavoro. Togliendo gli zoccoli davanti a casa all’ora del tramonto, con il sole su tulipani, iberis, viburni, choysie, germogli e fiori di melo, tutto un mondo in bianco e verde, mi è passato davanti agli occhi un olio di Emile Claus, Le vieux jardinier.

Un quadro del 1885 di questo pittore belga considerato il maggiore esponente del luminismo impressionista (vedere wikipedia a questa pagina). Quelle luci vivide, quella trasparenza nel grembiule, i piedi nudi che hanno appena abbandonato gli zoccoli prima di entrare in casa abbracciando un vaso di begonie, lo sguardo stanco ma sereno. Perciò eleggo il vecchio giardiniere di Claus a simbolo di questi giorni di primavera. Poi andrò a festeggiare a Merano la prima edizione di Merano Flower Festival su piazza delle Terme e nei giardini delle Terme. Chi viene a fare un giro dal 27 al 29 aprile mi trova lassù, nella zona d’Italia in cui la sensibilità per piante e giardini è – fortuna loro –  già tedesca.

Annunci

Pubblicato da

Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 25 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere. Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

Una risposta a "Una foto una storia (dal 24 aprile 2018)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...