Chi sono

Per brevità. Il mio nome è Mimma Pallavicini, sono una giornalista specializzata, una cosiddetta “giornalista del verde”, da oltre 30 anni e ancora non so dove stiano i confini tra la professione e la passione per le piante, i fiori, i giardini, interpreti e partecipi della mia visione della vita. Così non mi pare vero creare una nicchia per dire ciò che altrimenti non avrebbe modo di essere detto: ogni giorno vivo esperienze, pensieri e percorsi professionali che con le piante e i giardini hanno a che fare e che sarebbe un peccato non fissare e non condividere.

Benvenuti da queste parti, e grazie se vorrete sostare in nome dell’informazione e partecipare in nome di un’emozione che ci accomuna.

www.chaumont-jardins.com
Autoritratto tra i fiori. Sono quelli dell’allestimento “A word maze” al Festival dei giardini di Chaumont, 2006. Grazie, per i loro pannelli di acciaio nei quali mi sono specchiata, agli autori del sofisticato “labirinto di parole”, gli argentini Maria-Josefina Casares, Maria Noel, Martina Barzi, Thomas Camps e Damian Ayarza. Le parole che si rincorrono sulle superfici sono di Jorge Luis Borges, che attribuiva agli specchi il significato di destino. Per saperne di più sul festival, dal 1992 vetrina di paesaggismo contemporaneo che a suo modo interpreta lo scopo della Fondazione Pistoletto (vedi a fianco): http://www.chaumont-jardins.com
www.pistoletto.it mentre per la sua fondazione www.cittadellarte.it
Autoritratto senza fiori. Mi sono fotografata in buona compagnia, riflessa in uno dei “quadri specchianti” di Michelangelo Pistoletto, un artista biellese, dunque mio conterraneo, che amo molto. Ho scattato la foto una domenica pomeriggio primaverile di pioggia, pensando che fosse una degna alternativa visitare la sua Fondazione non potendo andare per giardini. Forse perché di quel luogo mi affascina prima di tutto la motivazione: “Ispirare e produrre un cambiamento responsabile nella società attraverso idee e progetti creativi”. Se volete sapere altro del suo percorso d’artista: http://www.pistoletto.it mentre per la sua fondazione http://www.cittadellarte.it

72 thoughts on “Chi sono

    1. @ Alessandro Brambilla

      Caro giovane ragazzone, tu con le tue steady cam professionali in giro per il mondo, qui invece le vecchie “zie” che si accontentano di stare a galla con i loro fiorellini e il loro amore per i giardini raccontati con uno strumento di oggi. Capiterà anche a te di accorgerti che si arriva ad un momento della propria storia in cui ci si trova in bilico: da una parte le cose rassicuranti di ieri, dall’altra quelle inquietanti di domani. Se dessi retta al cuore, tra cyberspazio e orto non avrei dubbi dove passare il mio tempo libero, ma non avrei l’onore di essere messa tra i tuoi preferiti. E vuoi mettere?

      Mi piace

  1. Gentile Mimma,
    leggo sempre con piacere le storie di chi come me vede nei fiori e nelle piante una bellezza veramente particolre.
    Purtroppo dopo la laurea in Scienze naturali e qualche lavoro nel settore, ho dovuto piegarmi alla dura necessità facendo veramente altro. Ora che a causa della crisi non me la sto passando proprio bene, sto seriamente pensando di riscoprire la mia prima e vera passione cioè le piante. Ogni suggerimento da parte tua sarebbe più che gradito.

    Un caro saluto e un grazie

    Franco

    Mi piace

    1. @Franco Salaroli
      Caro Franco, vorrei avere la bacchetta magica per trovare una soluzione all’altezza della tua richiesta, ma si sono dimenticati di fornirmela in dotazione. Il problema del lavoro che non c’è, dell’incertezza del futuro tocca in varia misura tutti quanti. Posso solo dirti che i naturalisti per interesse personale e per formazione, come è nel mio e nel tuo caso, hanno più di altri risorse accessorie di creatività e adattamento. Con questo voglio dire: non chiedere la luna e le piante un lavoro te lo faranno trovare di certo. Lo sai, per esempio, quanta gente con un giardino cerca un giardiniere per un aiuto e non lo trova? O quanto si parla di didattica dell’orto perché i bambini imparino a conoscere i cicli della natura e il modo corretto di alimentarsi? In ogni caso questi sono tempi in cui il lavoro bisogna inventarselo. Mi auguro che la lettura del mio blog (con la tua partecipazione, quando avrai qualcosa da dire) possa aiutarti a capire la direzione in cui vuoi andare e ti fornisca qualche informazione utile. Oggi è l’ultimo giorno del 2008: a te e a quelli come te che sono alla ricerca di una strada personale praticabile l’augurio di un anno nuovo fattivo e di soddisfazioni.

      Mi piace

  2. Cara Mimma,
    finalmente ho visitato il tuo blog. Bello, mi piace!!!. Soprattutto apprezzo tutto quello che riesci a comunicare sottoforma di “pillole”. Quante info in poche righe! Per chi come me si occupa di architettura, di recupero ed anche di progetti di giardini (progetti architettonici, ovviamente), sapere che esiste una varietà di trifoglio bianco così decorativo è un arricchimento.
    Chissà quando riusciremo a fare un progetto insieme, dove tutte le tue competenze possano essere usate per abbellire certi luoghi insulsi, all’interno di un’idea progettuale che preveda l’integrazione tra interno ed esterno, il recupero dell’acqua piovana ed il risparmio energetico, perchè un bel giardino, una veranda arredata con il “verde”, l’uso opportuno delle piante oltre a migliorare la qualità della vita contribuisce anche a far risparmiare energia.
    A presto

    Mi piace

  3. Carissima ,
    le tue parole mi hanno fatto piacere anche perchè credo che le piante ci aiutino più di quanto noi possiamo immaginare. La mia anima naturalistica mi ha fatto pensare a quanto sarebbe importante in un momento come questo valorizzare le piante amiche , “semplici” piante (” le interessate non me ne vogliano”) che purificano l’aria dei nostri appartamenti o dei nostri uffici. Che mi dici ?
    Se hai qualche suggerimento……

    Un grazie e un buon anno

    Franco

    Mi piace

  4. Gli alunni, le docenti e gli accompagnatori dell’Istituto Comprensivo di Milis, ringraziano Mimma per l’accoglienza riservataci nella visita “primavera in giardino”
    Un grazie particolare a Italo e Leo promotori e organizzatori della manifestazione.
    Saluti grandi, Giovannina.

    Mi piace

  5. Buonasera Mimma,

    mi sono imbattuta nel tuo blog cercando notizie sulla mostra di Milis alla quale, ahimè, non sono potuta andare pur vivendo in Sardegna.
    E’ stato un incontro casuale ma fortunatissimo, per me, complimenti verrò a trovarti spesso in questo luogo pieno di serenità e intelligenza.
    Paola.

    Mi piace

    1. @Paola Cattani
      Grazie Paola, sto facendo del mio meglio per capire il mezzo potente che ho a disposizione e anche per usarlo in modo democratico, perché diventi una vetrina a disposizione di chiunque, in sintonia con me, abbia qualcosa da dire sulle piante e i giardini. Peccato che tu non sia venuta a Milis, veramente un bel week end da ricordare. Vuol dire che ci incontreremo il prossimo anno.

      Mi piace

  6. che bella sorpresa questo blog che parla di fiori e giardini con competenza e tanta ironia! sono una nonna che si diverte al pc e che ama da morire tutto quello che parla di fiori, lettrice di gardenia fin dal primo numero mi accorgo che con i fiori non se ne sa mai abbastanza, quindi testa bassa a leggere per saperne di piu’ !!!

    Mi piace

    1. @marisa aresi
      Cara Marisa, anch’io “amo da morire” il mondo dei fiori e dei giardini, non solo perché gratifica il mio bisogno di natura, armonia e sollecitazioni culturali, ma soprattutto perché mi tiene occupata sempre in una sfida persa in partenza, ma estremamente intrigante: cercare di sapere tutto, cercare di cogliere l’essenza di tutto. Su questa sfida ci possiamo incontrare, se possibile non solo in una direzione: il bello di internet è che si può interagire. Aspetto notizie.

      Mi piace

  7. ho un giardino in zona lago Maggiore che da 30 anni e’ palestra, gioia e tormento ma non demordo perche’, per quante delusioni mi giungano, devo dire che le soddisfazioni sono molte di piu’; in giardino non sono mai infelice.
    Ho scoperto per caso questo sito, cercando con google di capire che salvia sia quella che trovo fiorita di azzurro o blu lungo i viali di Buenos Aires, credo sia la salvia guaranitica, sto facendo man bassa di semi, sperando che spuntino in Italia, lei cosa ne dice?

    Mi piace

  8. Gentile Mimma che piacere incontrarla passeggiando per caso nel suo blog……..per anni ho letto e messo da parte notizie e suggerimenti su Gardenia, ora spero Lei possa leggere ogni tanto la nuova rivista GiardinoAntico e darci il suo parere in merito..da brava maestra quale è stata per me negli anni con stima, Angela collaboratrice GiardinoAntico

    Mi piace

  9. non ho ancora visto questa rivista, quindi non posso emettere giudizi ma mi chiedo: perché tutto questo fiorire di nuove riviste di giardinaggio ? non ne abbiamo giá abbastanza ? non per altro, costano un sacco; io le compro per saperne di piú di giardinaggio ma poi le voglio conservare e devo dire che dovrei traslocare per avere lo spazio dove metterle tutte, quindi mi limito alla conservazine di un solo giornale(gardenia) e le copie piú interessanti degli altri. tutti pieni di memo gialli con le indicazioni dell’argomento.
    Anche perché quando ti serve approfondire un argomento letto a suo tempo, perdi del gran tempo per troivarlo e non lo trovi.
    Proposta : perché non esiste, almeno in maniera informatica, un indice per argomenti, sia di piante che di malattie trattate o altro, cosí da facilitare la ricerca? a volte uso ancora i vecchi indici cartacei che Gardenia aveva fatto all’inizio della sua avventura

    Mi piace

  10. Il ritorno dal mio giardino agostano è pieno di sogni. Il risveglio è assicurato dalla grande città, appena dormiente ma carica di progetti, fare/disfare, crescere/scomparire. La città è il compimento della legge del più forte. Come in quei giardini pieni zeppi di mille forme, solite opere di chi non ha la pazienza di vederli crescere e godere nel corso del tempo. I giardini moderni sono razionali, lineari, spaziali ma tendono, come tanti di noi, al ‘pronto effetto’ perchè emulano le nostre aspirazioni profonde: quello di vedere subito realizzati i nostri sogni., di apparire giovani ma maturi, belli ma già saggi.
    Al di là di ciò, i giardinieri. Noi giardinieri. I nostri sogni si compiono piano piano, come sculture plasmate nel tempo tra l’ordine della mente, la pazienza del fare quotidiano e l’osservazione nel paesaggio del paesaggio.

    Il ritorno dal mio giardino agostano è pieno di illusioni. Quante di queste avranno vita nei prossimi anni? quanti dei miei disegni prenderanno forma, volume, spazio vitale? quanti pensieri si trasformeranno in viali, alberi, borders, prati ed aiuole? Sono illusioni, nient’altro che illusioni. Abbiamo bisogno di sognare e di illuderci. In questo mondo crudele dove mors tua vita mea è quotidiano non mi ci raccapezzo più. Ci si sorprende per il vestito di un ministro scollacciato ma si è indifferenti se 78 persone vengono abbandonate in mare o se 40 persone al mese perdono la vita nel posto di lavoro. I giardini di oggi sono questi e non possono essere diversi perchè la natura si è ribellata, non è più la stessa. Non c’è giardino che non rispecchi l’anima di chi lo fa, di chi lo ha pensato, lo costruisce e lo mantiene. E ciò che ci circonda non è altro che lo specchio dei tempi. Non c’è più rispetto, neanche fra di noi. E finché non ci sarà rispetto, non ci sarà giardino.

    Mi piace

  11. Guardo con occhi delusi il mio giardino di agosto, molte certezze vacillano, prato bruciato (non ho un impianto di irrigazione) le piante sembrano voler soccombere da un momento all’altro, grazie alla bolla africana che sta diventando molto italiana.
    Le parole di Giulio sono pugnalate al nostro voler narsconderci dalla realtà di quello che il mondo( ossia noi) è diventato e lo squallore di agosto del mio giardino me lo ricorda ogni momento.
    Arriveranno le piogge di settembre ed il giardino si riprenderà.
    Io sono ottimista e dico a Giulio di continuare a sperare perchè anche noi ci riprenderemo da questa follia autodistruttiva collettiva, non sempre il più forte vince.

    Mi piace

  12. Anche io mi sono trovata per caso, cercando in google Carlo Pagani, di cui sono un’assidua lettrice su Gardenia! Fantastico blog per la delicatezza, la profondità dei contenuti e le spelndide icone fotografiche.
    Da oggi il “MimmaPallavicini’s Weblog” è sulla mia ‘barra dei preferiti’!!!
    Bellissimo il post di Giulio. Forse i giardinieri di buona volontà e sensibili come Giulio aiuteranno la rinascita, perchè creano lavoro ed ossigeno, anche con i giardini aridi !!

    Mi piace

  13. mi sono commossa nel rivederti in mezzo alla Verbena bonariensis e nel ritrovarti, con tutta la tua spumeggiante e coinvolgente passione, nel tuo blog…che è bellisssimo.
    ora sono emozionata e confusa: presa dai ricordi e dalle “tracce verdi” che mi hai lasciato e che mi hanno segnato, accompagnandomi ancora oggi, che mi occupo di verde al Comune di Pavia. Mi piacerebbe riallacciare dialogo e amicizia, un abbraccio
    Daniela

    Mi piace

    1. @Dana

      Buongiorno Dana, grazie della segnalazione sul suo blog, ricco di segnali “verdi”. Io privilegio la parola, come si sarà accorta, e lascio al visitatore la possibilità di farsi parte attiva, ingrandendo le foto e passandoci sopra per conoscerne la didascalia. Un saluto

      Mi piace

  14. Cara Mimma

    La scopro solo oggi ma ne sono immensamente felice. Mi piace questa foto di lei immersa nel verde e nel lilla della Verbena bonariensis che io adoro!
    Sono una appassionata di giardinaggio da poco più di due anni e sto ancora sperimentando (e sbagliando) tanto nel mio minuscolo giardino che, di conseguenza, è un cantiere continuo…
    Mi piacciono tutti i giardini, il mio lo vorrei trai il romantico e il selvaggio, amo le piante al naturale. Seguo tanto i blog di giardinaggio dell’area germanofona. Ora seguirò anche lei con grande piacere.

    Saluti carissimi
    Cinzia

    Mi piace

  15. buonasera sign mimma,
    mi sono imbattuta nel suo sito per casualità, volevo chiederle un informazione, mio padre possiede un orto , e vorrebbe seminare delle zucche, noi stavamo cercando un contatto per avere semi di zucche giganti, mio padre in cambio potrebbe dare semi di girasoli di 6 metri d’altezza, è un patito di zucche, e sto girando tutti i siti web , compreso ingegnoli, con la speranza di poter trovare semi di zucca che producono una zucca di 600 gk. immagino la mia richiesta è un bo particolare, ma spero che appena leggerà questa mia, potra consigliarmi un appassionato di zucche per averne un contatto. grazie
    e le auguro buona serata
    giusi

    Mi piace

  16. C.G. Jung ipotizza, con concreti riferimenti, che gli esseri umani comunichino, nell’inconscio, e quindi con istanze mentali inconsce e raramente consce, attraverso il tempo e nello spazio.
    Secondo Lei, vi è una possibilità che ciò avvenga, in qualche modo, anche nel regno vegetale ? Io ipotizzo di sì.

    Mi piace

  17. Chedo aiuto!

    Possiedo una bella raccolta di rose, molte delle quali antiche, ma non riesco a vederne fiorire nessuna.
    Appena i boccioli si schiudono insetti grandi poco più di una mosca vi penetrano deturpando irrimediabilmente il fiore.
    Dove vivo io non ho trovato nessuno che mi sapesse dire cosa posso fare.
    Lo scorso anno li raccoglievo in un sacchetto di iuta e li portavo a sperdere in aperta campagna ma avendo circa 110 piante non è possibile anche perchè dalla raccolta della mattina a quella della sera queste bestiole si riorganizzavano e tutto quello che facevo era inutile.
    Non so come si chiamano posso solo dire che sono molto coriacei, la mattina sono facilmente catturabili perchè intorpiditi ma durante il giorno con il caldo volano via facilmente e velocemente.
    Vi sarei grata se poteste darmi qualche suggermento.

    Mi piace

  18. Ciao a tutti!
    Sono un designer d’interni di Torino,per l’allestimento di una mostra vorrei sapere se è possibile acquistare Miscanthus ad altezza di circa 2m in Piemonte.
    Lo scopo è creare una sorta di galleria vegetale in cui immergersi, o forse voi potreste consigliarmi altre erbacee piu’facilmente reperibili che possono svolgere questa funzione?
    Grazie!

    lorenzomartini@ied.edu

    Mi piace

  19. Sra. Mimma,
    Lamentablemente no se italiano, pero de todas maneras quería agradecerle el haber publicado la foto de nuestro jardín en Chaumont 2006. Quedo a su disposición. Saludos a Italia.
    Arquitecto Damián Ayarza

    Mi piace

  20. Buon pomeriggio,
    Signora Pallavicini.
    La “conoscevo” grazie ai suoi interventi sulle pagine di Gardenia, ma non sapevo avesse un blog. Ed è stato un puro caso averlo trovato. =)
    Ed è con grande stupore e interesse che ho cominciato a “sfogliarlo”…
    Le faccio i miei complimenti, mi piace moltissimo.
    A presto,
    Barbara

    Mi piace

  21. Ciao Mimma,

    dovrei forse darTi del lei… scelgo un “irriguardoso” Tu, Ti chiedo scusa… ma mi sono sentito in subitanea sintonia…

    navigavo per trovare articoli che mi richiamassero alla memoria Susana Walton, una amica che non dimenticherò mai… mi sono imbattuto nelle parole che hai scritto, nel Tuo sito, nel blog…

    mi piacerebbe conoscerTi di persona (già Ti conosco di fama e per averTi letto più più e più volte…), un giorno magari… da qulche parte, chissà…

    grazie!

    William Manuel

    Mi piace

  22. Che bello trovare una giornalista con la passione per le zucche!
    Io coltivo questa passione da 30 anni, anche perchè è strettamente collegata al mio lavoro: orticoltrice biologica.
    In passato con le zucche ne ho fatto di tutti i colori, le ho scritte e decorate e faccio tutt’ora le spugne vegetali. mi interesserebbe molto avere alcuni semi delle varietà più curiose. In cambio potrei dare dei consigli sulla coltivazione e sulla difesa delle piante con estratti vegetali di piante officinali che produciamo (oltre a ortaggi, frutta e aromatiche) nella nostra azienda.
    Vedi il nostro sito: http://www.lapraglia.it, o http://www.terrasanapiemonte.it (associazione di cui sono presidente.
    Con simpatia, Gemma

    Mi piace

    1. @ Gemma Tavella Cara Gemma, ribalto lo stupore: che bello che coltivi zucche chi si occupa di difesa delle piante per mestiere. Quello delle zucche è un piccolo universo, che racconta moltissimo del regno vegetale. Se mi dici quali varietà ti interessano tra quelle che ho coltivato e mi mandi l’indirizzo ti farò avere i semi.

      Mi piace

  23. Buongiorno, mi sono avvicinata per caso a questo sito, come sempre ormai avviene. Mi occupo da oltre vent’anni di florovivaismo per la grande distribuzione, vivo tra piante e fiori da più della metà della mia vita, acquisto da ogni parte del mondo e vendo in tutta Italia, centinaia di migliaia di piante e fiori, nonostante ciò, dirigendo il settore vendite non ho grandi possibilità di contatto con tutti i miei articoli, ma ogni tanto, esco dal mio ufficio, entro in serra e guardando un fiore nuovo provo ancora emozione e meraviglia, mi arriva al cuore e mi ricordo che il mio è forse uno dei lavori più belli al mondo. Grazie per avermi fatto rientrare nell’ essenza della vita. grazie per avermi emozionato con la tua passione ed aver rispolverato la mia
    paola

    Mi piace

    1. @ paola La condivisione è forse la cosa più bella del web. Io mi sento meno sola parlando agli altri della mia passione e cercando di ridistribuire ciò che so e imparo, e gli altri leggono e, se vogliono, partecipano. Quando hai qualcosa da raccontare sui fiori che commercializzi, questo spazio è a tua disposizione. Il bello della condivisione è che può avvenire in entrambe le direzioni, no?

      Mi piace

      1. Cara Mimma,
        ho letto solo ora la tua risposta e replico con molto piacere. In realtà di cose da dire sulle piante ne avrei tantissime. Importo piante da ogni continente e in venti anni ho visto veramente tanto. Vorrei mettere a disposizione di tutti il mio sapere. Se c’è qualcuno che vuole domandare sarebbe per me un onore rispondere. Intanto potrei inviare qualche foto di novità che puntualmente di arrivano come offerte.
        Vorrei però ricevere il tuo placet e farmi capire come e se posso farlo.
        Un forte e caloroso abbraccio.
        paola

        Mi piace

  24. Cara Mimma,
    il tuo blog è semplicemente stupendo e davvero stimolante.
    Sono davvero contento di averlo scoperto (in ritardo) per puro caso, dopo aver creato un mio piccolo blog di giardinaggio su wordpress (che però non contiene ancora quasi nulla…).
    Ti faccio i miei più grandi complimenti!!! Ti leggerò spesso.
    Un saluto da Christian (Milano).

    Mi piace

  25. buongiorno,
    quante proprieta’ e giardini meravigliosi lanciano un S.O.S.?
    Perche’ non creare una rete senza fini di lucro ma che aiuta chi con amore e senza soldi ha bisogno di vendere per non dire svendere queste prorpieta’ prima che vengano squartate o vendute all’asta?
    Prima di vedere distruggere una proprieta’ o vederla andare in malora sono certo che molti si accontenterebbero di vederle vivere ancora nelle mani di chi puo’ amarle,non di chi puo’ solo squartarle….
    Complimenti per il suo lavoro….
    per passione e per lavoro mi imbatto spesso in queste problematiche e mi si strazia il cuore a vedere che chi ama queste cose non riesce ,stremato dalla mancanza di soldi,neanche a far sopravvivere cio’ che spesso per generazioni ha amato con tutto il cuore…..

    Mi piace

    1. @Josè Pascal
      Grazie, fanno del bene i pensierini gentili che arrivano quando uno ne ha bisogno e si chiede perché deve sbattersi tanto su tutti i fronti e avere poco o niente in cambio…
      Anche tu hai un bel blog, con un taglio originale e con un amore vero per la realtà e per la buona letteratura che la interpreta.
      Un abbraccio

      Mi piace

      1. Gentile Mimma,
        Ti consiglio di visitare un blog di un mio amico che dovrebbe piacerti: http://hortus.wordpress.com/

        Ti invito, ogni volta tu vorrai e ne avrai tempo, a pubblicare alcuni dei tuoi post nella mia scatola di latta.

        Sono sempre sensibile ai temi come la biodiversità, debito ecologico (potrei citarne tanti) e alcune tue dritte sul “pianeta giardino” ma più in generale sulla green life sarebbe ben accette.

        Da sempre sostengo che la vera innovazione e ricontestualizzare e dare valore alla memoria e alle tradizioni di ogni popolo e cultura.

        Spero che finisca presto l’epoca di questa società vetrinizzata e perennemente liquida.

        buona vita

        Mi piace

  26. Carissima Mimma,
    non ti ho più scritto dopo il bel week-end passato a Camaiore con i miei semi di zucca. Mi associo a tutti i complimenti che ti fanno, continua così con la grinta e la tenacia che ti contraddistinguono. Noi abbiamo “festeggiato” la zucca ormai un mese fa con un successo enorme di pubblico.
    Un saluto da Nando, zuccologo di Piozzo.

    Mi piace

  27. ciao Mimma, leggerti è sempre un piacere….. come sta il tuo verde dopo il gelo? io ho avuto veramente tanti danni, anche marcella… da noi queste temperature sono piuttosto insolite! un abbraccio e spero di vederti presto a Livorno

    Mi piace

  28. ciao Mimma,
    complimenti, e ancora complimenti….non mancherò di rimanere in contatto sbirciando ogni tanto nel tuo web.
    E’ troppo bello conoscere chi ama così tanto la natura e se inoltre fa parte della famiglia è ancora più interessante.
    un abbraccione
    vittorio

    Mi piace

  29. Buongiorno Mimma,
    ho avuto l’occasione di conoscere la sua attività in uno dei begl’incontri al vivaio Millefoglie, (anche se, lo confesso, ero venuta per vedere gli intrecci di Paolo Parlamento Tosco!!) e ora scopro il suo blog che trovo molto interessante e ricco di spunti.
    Essendo anch’io biellese, da un lato mi fa piacere vedere che ci siano miei conterranei così appassionati e attivi nel mondo del verde e dei giardini, dall’altro mi rattrista che per conoscerli io sia dovuta uscire dalla nostra provincia…. che ne pensa?
    La saluto e le faccio i miei complimenti.

    Arianna

    Mi piace

  30. Cara Mimma buon giorno – grazie e complimenti per tutto quello che fa per divulgare la conoscenza dei fiori e del verde. Mi piacerebbe vederLa nella nostra Regione, abito in Friuli Venezia Giulia, e, con il circolo di giardinaggio AMICI IN GIARDINO ogni anno organizziamo un bel evento: facciamo aprire gratuitamente giardini privati – quest’anno ne avevamo 66. Venite a visitare la nostra Regione: è ricca di giardini e di roseti.
    A presto
    Valery

    Mi piace

  31. Cara Mimma sono un biologo specializzato in Botanica e Zoologia in Inghilterra e Etnologia e Conservazione del paesaggio in Francia, mi sono sempre occupato di gestione di giardini storici, archeologici, ville-parchi urbani, giardini cimiteriali e poi oasi Naturali, Parchi Naturali e giardini zoologici e musei di storia naturale.
    In Francia come sai, il giradino è molto sviluppato come concetto, (come lo è in Inghilterra, Russia e era in Italia), ad esempio oggi in relazione anche ale scuole di botanica di Lione vige il concetto di giardino a equilibrio a disordine naturale, complimenti per il simpatico sito che hai creato, a presto Giuliano
    ti lascio un mio articolo a riguardo a presto: http://www.rivistadiagraria.org/riviste/vedi.php?news_id=518&cat_id=248

    Mi piace

  32. Carissima Signora Mimma,
    ho letto su Lombardia Oggi il bellissimo articolo dedicato a Gianfranco Giustina, al quale rivolgo i miei più affettuosi complimenti per le attività splendide sulle Isole Borromee che io, per passione e amore verso i fiori ho visitato moltissime volte.
    Tramite Internet ho conosciuto anche Lei, ed anche a Lei i miei più affettuosi complimenti per l’amore e la dedizione verso la floricultura.
    Se non La disturbo troppo, desidererei se possibile un prezioso consiglio.Desiderando mettere un’erba che non si debba tagliare periodicamente, ho chiesto al giardiniere del condominio un tipo appunto da non tagliare. Mi ha messo un’erbaccia veramente brutta, disordinata e che produce erbe di tutti i tipi. Ho anche il cane, ma dove fa la pipì bagno immediatamente. Cara Signora Mimma, mi sa suggerire un’erba che non si taglia ma che anche esteticamente non scontenta l’occhio?
    Un grande grazie e un grane abbraccio.
    Adriana Preziati

    Mi piace

  33. Lascio volentieri un commento perché capisco quello che intendi dire. Sai sogno un giardino…anzi ho un piccolo giardino disordinato pieno di erbacce che amo. Quello che mi manca è un progetto. Forse potresti aiutarmi…

    Mi piace

  34. Cara Mimma sono un’appassionata di verde da quando sono nata, mi piace vedere rivedere curiosare apprendere imparare chiedere insomma mi affascina tutto ciò che riguarda il pianeta verde, adoro la frutta oltre che come alimento anche per i suoi colori, la sua forma, i suoi profumi, a volte ho lunghe conversazioni con fruttivendolo e coltivatori. Ammiro e invidio il tuo lavoro, io faccio tutt’altro. Grazie per tutte le notizie che pubblichi e che permettono a persone come me di apprendere ogni volta qualche cosa.

    Mi piace

  35. Questo blog mi sembra interessante, soprattutto perchè chi scrive pratica in prima persona, non per voler fare o sentito dire. Io purtoppo invece un po’ per diletto e molto più per lavoro, scrivo testi seri e molti testi faceti, cercando di abbellire e anche ingegnerizzare i contenuti dei siti per maggior visibilità on line.Qui potrei trovare molti spunti per meglio argomentare, quindi non nascondo che mi approccerò nel futuro ai tuoi articoli per imparare e per “copiare”, così da diffondere la tua “saggezza” e rendere meno grigi i miei testi su http://www.fleurworld.com, portale che non informa, almeno in maniera diretta, ma aiuta i fioristi e i privati nelle scelte d’acquisto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...